Bilancio Regione Basilicata: Falso, inattendibile, senza veridicità e privo di sostenibilità

27.11.2016 00:00

Come dire Totò malgrado la sua fervida fantasia non sarebbe riuscito ad immaginare tanto. Eppure c'è chi in un momento di crisi economica profonda, dove alla gente comune viene chiesto di sopportare sacrifici senza precedenti dalla Storia della Repubblica sino ad oggi... che si permette di spendere anche quello che non ha... affidandosi magari ad ipotetiche entrate delle Royalty del Petrolio... e magari quelle entrate non arrivano vuoi perchè il mercato mondiale ha portato il barile a scendere a prezzi bassissimi e vuoi perchè magari a nessuno mai è venuta l'idea di mettere un conta barili sui pozzi... sta di fatto che i signorotti in giacca e cravatta che siedono sulle poltrone comodissime (tanto comode che non intendono lasciarle costi quel che costi) della Regione Basilicata... 

Insomma senza tanti giri di parole siamo alla BOCCIATURA da parte della Corte dei Conti di un Bilancio alla DILETTANTI ALLO SBARAGLIO...

Ma se qualcuno di voi dovesse pensare che questa bocciatura possa produrre un MEA CULPA o un cambio di tendenza per migliorare qualcosa di DISASTROSO si sbaglia di grosso... 

Come liberiamo LA BASILICATA ci rivolgiamo ai tanti, troppi che in questa Regione da anni aspettano la grazia del signorotto politico... il più delle volte questa grazia è attesa invana... non arriva... , Ci rivolgiamo ai tanti che hanno fatto domanda del reddito di cittadinanza, che vengono sballottati a destra e sinistra una volta perchè nell'elenco c'erano non aventi diritto, un altra volta perchè non c'era la copertura finanziaria, un altra volta ancora perchè mancava chi materialmente doveva organizzare il piano di pagamento...

MA CI RENDIAMO CONTO CHE NELLA REGIONE PIU' POVERA D'ITALIA CI SONO PERSONAGGI UTILI SOLO A LORO STESSI CHE GUADAGNANO STIPENDI SUPERIORI AL PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI D'AMERICA???

La crisi del Bilancio della Regione Basilicata dipende solo ed esclusivamente da una ragione... dipende da incarichi strapagati di agenzie ed enti strumentali che invece di diminuire aumentano sempre più, dipende dai furti e dalle sottrazioni in tutte le Agenzie Arpab, Arbea, Consorzio Sviluppo Industriale e chi più ne ha più ne metta... 

Così giusto per ricordare che quando qualcosa arriva c'è sempre una ragione e c'è sempre anche un punto di partenza... nel giugno scorso c'è stata la condanna all'interdizione perpetua dell'intero Consiglio d'Amministrazione del Consorzio ASI incluso il Vice Presidente del  Consiglio espulso per questa ragione dal Governo Italiano altrimenti starebbe ancora sui banchi Regionali... Abbiamo una degenerazione che vede tanti dirigenti pluri imputati per reati contro la Pubblica Amministrazione che continuano comodamente a svolgere il loro ruolo... mentre i Prefetti pagati anche per questo genere di controllo si girano dall'altra parte, mentre i Palazzi di Giustizia tardano ad emettere le sentenze e mentre una intera classe Politica delegittimata fa di tutto per ritardare la propria uscita di scena... il tutto A DANNO DI UNA INTERA COLLETTIVITA' .  Liberiamo LA BASILICATA ricorda le parole di Gratteri Il Basilicata attive  7 famiglie affiliate alla  NDRANGHETA ADDENTELLATE CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE... Certe cose non succedono per caso...