Vogliamo Respirare Aria Nuova


facciamo in modo che i comuni rispondano per il il loro silenzio (modulistica)

23.08.2014 21:37

AL SINDACO DEL COMUNE DI

_________________________

AL SEGRETARIO COMUNALE DEL COMUNE DI

___________________________

Oggetto: RICHIESTA AL COMUNE DI COSTITUZIONE PARTE CIVILE NEL PROCESSO MONNEZZOPOLI TRIBUNALE DI POTENZA, PROCEDIMENTO PENALE 4422/2010 – 21 DIREZIONE DISTRETTUALE ANTIMAFIA 1455/2011 R.G.G.I.P ------------------------------------------------------------------------------------------------

Il sottoscritto.............................................................., nato a……………...................il…………….....residente a................................................, Via................................................., N° ……., tel. n. ………………………….;

CHIEDE AL COMUNE DI: _____________________________

di costituirsi parte civile nel procedimento penale denominato “MONNEZZOPOLI” avente n. 4422/2010 – 21 DIREZIONE DISTRETTUALE ANTIMAFIA 1455/2011 R.G.G.I.P a carico di tutti gli imputati rinviati a giudizio dinanzi al Giudice per l’Udienza Preliminare, al fine di richiedere il risarcimento dei danni materiali e morali causati dalla condotta degli imputati ed in particolare per aver danneggiato l’ambiente, truffato i cittadini dichiarato il falso e realizzato una attività di smaltimento illecito dei rifiuti. In quanto gli stessi attraverso artifizi e raggiri venivano pagati per effettuare la selezione e la differenziazione dei rifiuti mentre in realtà smaltivano il tal quale nelle discariche e presso il termodistruttore Fenice senza alcuna vagliatura dei rifiuti, intascando illegalmente oltre 4,5 milioni di euro oltre alle spese di trasporto per un solo anno preso in considerazione dagli inquirenti. La condotta tenuta dagli imputati ha causato al sottoscritto ed alla propria famiglia danni materiali pari all’importo della TARSU pagata che è comprensiva del trattamento di raccolta e conferimento differenziato dei rifiuti in discarica e, per effetto dell’inganno subito che ha prodotto nocumento all’ambiente e di conseguenza alla salute pubblica, nonché dei danni morali che potranno equitativamente valutarsi.
Nel caso il comune non volesse costituirsi parte civile, voglia il Sindaco comunicarne pubblicamente ed a mezzo raccomandata le motivazioni al fine di consentire al sottoscritto, a mezzo proprio legale di procedere in sostituzione e costituirsi parte civile nel processo indicato in oggetto presso il Tribunale di Potenza.
La presente richiesta riveste carattere di urgenza.
Distinti saluti

In fede


 

—————

Indietro