Vogliamo Respirare Aria Nuova


Fu il primo a lanciare l’allarme ...................

10.09.2014 14:08

Fu il primo a lanciare l’allarme sull’inquinamento del lago del Pertusillo. Ma per quella coraggiosa denuncia invece di ricevere un premio ha ottenuto una condanna: tre mesi di reclusione e tre mesi di interdizione dai pubblici uffici (pena sospesa). Più di quanto avevano stabilito i giudici di primo grado (due mesi e 20 giorni e nessuna pena accessoria, a seguito di rito abbreviato). Il tenente d...ella polizia provinciale Giuseppe Di Bello è stato condannato anche in appello. La richiesta del sostituto procuratore generale Modestino Roca era ancora più pesante: tre mesi di reclusione e un anno di interdizione. L’accusa: rivelazione del segreto d’ufficio per aver divulgato i dati sull’inquinamento delle dighe.

Per quell’azione il tenente Di Bello è stato anche sospeso dal servizio per due mesi. Maurizio Bolognetti, leader dei radicali lucani, invece, si sta difendendo nel processo di primo grado. Fu lui a diffondere i dati che gli aveva fornito Di Bello. Ma all’udienza preliminare preferì il rito ordinario ed è stato rinviato a giudizio. Da anni Bolognetti è impegnato a denunciare la Basilicata dei «veleni industriali e politici».
 

 

—————

Indietro