Il Movimento Liberiamo LA BASILICATA sostiene la battaglia civile dell'AIVS (Associazione Italiana Vittime delle Sette). Vicini al suo Presidente Tony Occhiello ed a tutti i fondatori

12.12.2016 16:18

Il Movimento Civico liberiamo LA BASILICATA sostiene la battaglia civile e democratica dell'Associazione senza scopo di lucro AIVS nella battaglia civile e democratica finalizzata a difendere le vittime dirette ed indirette delle culti degenerativi dell'individuo  operanti in Italia e con il chiaro obiettivo di far comprendere l'altissima pericolosità sociale di questi culti che spesso causano tragedie personali e familiari di quanti si sono ritrovati ad incrociare questi culti nel corso della propria vita. L'associazione Italiana vittime delle sette ha iscritti in Italia ed all'estero e possiede quelle conoscenze che intende mettere a disposizione di quanti desiderano un sostegno morale e di corretta informazione rispetto ad un panorama inesplorato ed a causa di omissioni e distrazioni di uno Stato Nazione pullulano e dettano le loro leggi indisturbati. 

L'associazione AIVS è nata con la finalità di dare voce, rappresentanza e sostegno in ogni ordine e grado di giudizio, civile e penale, a chiunque si senta danneggiato o vittima, in modo diretto o indiretto, di culti religiosi a causa delle degenerazioni che talvolta portano nella loro pratica.

L’Associazione si è posta come obiettivo di rappresentare un punto di riferimento e uno strumento capace di dare risposte ai bisogni di persone che si sentano vittime o che abbiano subito pressioni, psicologiche e/o fisiche, di culti religiosi,  sia in quanto ex aderenti, sia nella loro qualità di familiari di aderenti; ma si rivolge anche a vittime di maghi, santoni, guru, chiromanti, operatori dell’occulto e di quanti operano il mestiere di ciarlatano, oltre che di quanti fanno uso di metodologie coercitive, come le tecniche di manipolazione mentale per sottomettere la volontà altrui a scopo di potere e di lucro.

Tali intenti saranno perseguiti attraverso ricerca, informazione e prevenzione, tanto sui lati poco noti delle sette e sui nuovi culti, approntando metodi e luoghi di ascolto che, partendo dalle testimonianze e dal supporto di quanti sono riusciti a uscirne, possano indirizzare a un aiuto concreto, anche con l'ausilio di consulenti e strutture appropriate. In quest'ottica, l'associazione ritiene fondamentale l'interlocuzione e la collaborazione con le Forze dell'Ordine, Istituzioni pubbliche e Associazioni di volontariato nazionali e internazionali, al fine di opporsi a qualsiasi forma di illeciti e di criminalità.

 Le esperienze di vita vissuta, le ricerche condotte personalmente e il confronto con altri sull'argomento hanno portato il Presidente Tony Occhiello e tutti i fondatori a dare vita all'AIVS, nella convinzione che fosse necessario sopperire all'assenza nel nostro Paese e di una legge contro le sette e la manipolazione ed il controllo mentale (a differenza di altri Paesi europei – segnatamente, la Francia); e di un organismo animato precipuamente da simili intenti; e nella speranza di condividere questi obiettivi con quante più persone possibili, al fine di rappresentare, nel prossimo futuro, una realtà sempre più concreta e dinamica. 

Nell'Augurare buon lavoro all'AIVS comunichiamo che il Movimento liberiamo LA BASILICATA mette a disposizione i propri spazi sul Web e sui social laddove l'Associazione volesse inviare materiale divulgativo del proprio operato.