Il Presidente della Repubblica e la Corruzione nella Politica più grave va avversata senza equivoci o timidezze

09.12.2016 18:20

Come dar torto al Presidente della Repubblica Mattarella quando definisce ancora più grave la corruzione in politica? E come non essere d'accordo quando invita le Istituzione a fare scelte coerenti per combatterla. Bene allora per cortesia vorremmo sapere perchè accade che non siamo tutti uguali davanti alla legge... perchè accade che dirigenti e politici presi con le mani nella marmellata continuino tranquillamente a rivestire cariche ed a reiterare gli stessi reati per i quali sono a giudizio o per i quali magari la Corte dei Conti ha emesso proprie condanne. Si signor. Presidente della Repubblica è questa la strada maestra per uscire fuori dal pantano in cui siamo piombati come Paese. Ma perchè questo avvenga occorre evitare di limitarsi ai soli proclami e provare a fare qualcosa di concreto che restituisca la fiducia alla gente quella comune, quella che quotidianamente combatte contro balzelli tasse restrizioni economiche perdita del posto di lavoro e mancanza di prospettiva per se e per i propri figli.

L'elenco delle cose che non vanno è davvero molto lungo ma basterebbe un cambio di ragionamento per migliorare la situazione del Paese, un cambio di pensiero, un cambio di abitudini e soprattutto un cambio di persone. 

Non è possibile continuare ad essere governati o meglio malgovernati da personaggi che nulla hanno più a che vedere con la cosa pubblica e con il bene di tutto lo Stato Nazione. 

Ok Presidente lei ha gli strumenti per dettare in questo delicatissimo momento un cambio di passo speriamo dal profondo del cuore che lo utilizzi...