Vogliamo Respirare Aria Nuova


LA REGIONE BASILICATA SPENDE 84 MILA EURI PER GESTIRE FACEBOOK E TWITTER

01.11.2014 13:20

Guarda caso, però, è la Scai Comunicazione che qualche mese fa si è aggiudicata l’affidamento del servizio per la gestione dei social network della Regione. Insomma, in questo caso, il committente non è Marcello Pittella ma la Regione Basilicata. Ecco cosa dovrà fare la società: divulgazione, aggiornare, controllare i contenuti relativi alle attività ed alle iniziative, promosse non solo del presidente, ma anche di tutta la Giunta. Per gestire facebook, twitter e strumenti di questo tipo, la Regione - che sostiene già una spesa per comunicazione di diverse centinaia di migliaia di euro - sborserà 84.000 euro.
In più, a viale Verrastro, per affidare il servizio hanno scelto di non fare un bando pubblico ma di far ricorso alla cosiddetta procedura negoziata. In pratica, al posto dell’avviso pubblico a cui tutti possono accedere, la stazione appaltante consulta un numero limitato di operatori economici selezionati, dotati delle caratteristiche e qualifiche adatte all'affidamento di un determinato appalto, con i quali "negozia" le condizioni dell'appalto. L’appalto viene affidato all'operatore che negozia le condizioni più vantaggiose, in base al criterio di aggiudicazione scelto. E ancora una volta agosto si conferma il mese ideale per certi tipi di affidamenti. Il servizio è stato aggiudicato in piene estate, dieci giorni prima di ferragosto. Nulla di illegittimo. La procedura negoziata è una possibilità prevista dai codici degli appalti per affidamenti inferiori ai 100 mila euro. Anche se ammessa per motivi quali unicità della prestazione o urgenza che non sembrano ricorrere in questo caso. Ma è soprattutto la questione di opportunità a far sentire il suo peso: se l’ex spin doctor del presidente diventa il comunicazione della Regione, sarebbe stato quanto meno auspicabile una procedura più trasparente. Almeno per non alimentare i soliti sospetti.

—————

Indietro