PROGRAMMA PER LE ELEZIONI COMUNALI

27.04.2014 11:42

 

1.   
DEMOCRAZIA PARTECIPATA  attraverso la rete, legalità nelle istituzioni
pubbliche e trasparenza vera. I cittadini devono disporre di strumenti facili e
diretti per entrare nella "stanza dei bottoni".

2.   
DIFESA del territorio comunale da PERFORAZIONI PETROLIFERE.

3.  
Delocalizzazione di SIDERPOTENZA e di altri eventuali aziende inquinanti.

4.   
RACCOLTA DIFFERENZIATA  e smaltimento con riciclo con conseguente
riduzione della TARES. Il personale attualmente in carico all'ACTA provvederà
alla raccolta porta a porta.

5.   
ABOLIZIONE degli ENTI comunali  INUTILI  senza licenziamenti del personale ma con  soppressione di tutte le poltrone
parassitarie.

6.   
ELIMINAZIONE di CONSULENZE e altre SPESE PARASSITARIE e destinazione dei
fondi risparmiati a sostegno di chi ha più bisogno.

7.   
BILANCIO COMUNALE trasparente pubblicato in internet e comprensibile dal cittadino medio.

8.   
COSTITUZIONE di una TASK-FORCE di persone esperte per sfruttare
tutte le opportunità di FINANZIAMENTI EUROPEI per la creazione di POSTI DI LAVORO.

9.   
COSTITUZIONE DI PARTE CIVILE del comune contro chiunque abbia provocato danno illecito alle finanze comunali.

10.
STIPULARE contratti di lavori pubblici con PENALI CERTE  in caso di ritardi o anomalie nella consegna dei lavori.
 

11.
MULTE a chiunque ROVINA L'ASFALTO delle strade e non provvede in tempi rapidi al perfetto ripristino.

12.
OSTACOLARE il consumo di territorio e favorire recupero degli IMMOBILI FATISCENTI.

13.
DIMINUZIONE delle RETTE degli asili infantili e della trattenuta IRPEF comunale.

14.
MONITORAGGIO continuo della salubrità di ACQUA potabili, ARIA e SUOLO con o senza collaborazione ARPAB.

15.
CAMPAGNA di PREVENZIONE SANITARIA per fasce di età e livelli di rischio ambientale.

16.
TRASPORTI pubblici con autobus di ridotte dimensioni ( Pollicini ) alimentati a METANO su percorsi aderenti alle esigenze
della maggioranza dei cittadini e coerenti con il numero reale di utilizzatori.

17.
DIRITTI delle persone DISABILI. Eliminazione delle barriere architettoniche nei luoghi pubblici.

18.
RENDERE più DEMOCRATICA la FRUIZIONE di strutture comunali (Teatro, palestre, piscina, biblioteche, centri sociali

 

19.
VALUTAZIONE del RISCHIO SISMICO per condomini e abitazioni.

20.
CURA assidua di VERDE PUBBLICO e parchi giochi anche per la prevenzione di DISSESTI IDROGEOLOGICI.      
                                                                                                                                                                                                      

21.
RENDERE PIU  VIVIBILE  la città e trovare delle soluzioni per un aiuto a COMMERCIANTI  e piccoli IMPRENDITORI.

 

 Potenza, 15 04  2014                                                               

   

        IL                                                                                  IL  
  Segretario                                                                  PRESIDENTE 
                            

Francesco  Giordano                                                    Giuseppe Di Bello